Grazie a chi ha scelto Forza Italia, il nostro programma, il nostro impegno

di Mariastella Gelmini

Il risultato che come coalizione portiamo a casa da quest’ultima tornata elettorale testimonia la fiducia riposta dagli italiani nel centrodestra. Grazie a Silvio Berlusconi che, come sempre, non si è risparmiato, per il bene dell’Italia.

Tra Lega e Forza Italia c’è stata sin dall’inizio una competizione sana, virtuosa: Salvini ha fatto una grande campagna elettorale in linea con il sentire del Paese, ma senza Forza Italia il centrodestra non sarebbe oggi la prima coalizione più votata dagli italiani.
Grazie a chi ha scelto il centrodestra, mostrando di comprendere la nostra proposta e di sostenere il nostro impegno.
Grazie a tutti i militanti, agli amici di Forza Italia che si sono spesi per dare una mano. Ora inizia il percorso più difficile, perché gli italiani hanno dato al centrodestra la responsabilità più grande, quella di guidare il Paese.

Anche in Regione Lombardia, la forza sicura del centrodestra ha convinto ancora una volta i lombardi.
Con il governatore Attilio Fontana e una squadra forte, determinata, faremo della Lombardia il laboratorio dell’autonomia e del buon governo. Questo risultato è la miglior risposta ai bisogni dei lombardi e alla domanda di crescita della Regione, destinata ad influire positivamente sull’intero Paese.

Avevamo l’obiettivo di riconfermare in Regione il buon governo firmato centrodestra degli ultimi anni e ci siamo riusciti. Abbiamo fatto un buon lavoro e Forza Italia è parte integrante di questo straordinario successo raggiunto da Attilio Fontana.
Grazie di cuore a Giulio Gallera, Silvia Sardone, Fabio Altitonante, Gianluca Comazzi, Marco Alparone, Fabrizio Sala, Alessandro Fermi, Alessandro Mattinzoli, Paolo Franco, Carlo Malvezzi, Mauro Piazza, Angelo Palumbo, Michele Falcone, Stefano Nuvolari, Oscar Fondi, Ruggero Invernizzi, Carla Cioccarelli e tutta la squadra regionale azzurra che in questa campagna elettorale ha lavorato senza sosta, senza mai risparmiarsi e con tanta voglia di incontrare, ascoltare e rappresentare in Regione il proprio territorio.